Vitrizia  è il nome d’arte della designer Patrizia Visone, fusione tra il nome e il cognome. Fusione tra un lontano background familiare ( Sartoria Visone, storica sartoria napoletana) e la creatività e l’innovazione contemporanea di Patrizia.

leggi tutto...

 

FOLLOW THE WHITE RABBIT.

 

“Se Vitrizia la moda ce l’ha nel sangue, l’idea dei cappelli l’ha avuta sempre in testa!”

Il cappello.

Che lo indossi il cappellaio matto o una gentil dama ad Ascot il cappello resta ornamento che connota il personaggio che lo indossa. Qualsiasi aggettivo lo connoti ne esiste uno per ogni evento. Anche il cinema e lo spettacolo gli ha sempre reso omaggio delineando e sottolineando i profili di personaggi e di epoche.

Il Galateo vuole che nei luoghi pubblici chiusi l’uomo lo tolga, che accenni a toglierlo con mano destra in saluto, che lo tolga se si intrattiene a parlare con una signora . Lo trovo tanto romantico.

Il cappello è funzionalità ma può essere “oggetto di design” o solo momento di spensieratezza ed ironia.

Il “Cappello” … può introdurre un articolo giornalistico …

 

vai alle collezioni...

 

Lo studiamo dal punto di vista storico – artistico – culturale e gli aggettivi che tutti useremo saranno sempre semplici e genuini : bello, fantasioso, fantastico e divertente … non tralasceremo comodo ed utile !