a breve … siate curiosi !

Vitrizia presenta una piccola capsule liberando la sua fantasia attraverso i mondi che la affascinano e le sue fonti di ispirazione.  Evocazioni nette tra personaggi, opere e proiezioni. Nessuna presunzione o compiacimento … solo citazioni di affinità affettive, da vedere come semplici modesti omaggi.
Ed ecco che evoca Marilyn, Frida, Audrey, Andy Warhol, Mary Quant, Shirley Temple e personaggi a cui Lewis Carrol ha dato vita,  simboli chi di eleganza, chi di sensualità, chi di esuberanza o di dolce fanciullezza ed ironia.